Tornare

I benefici dei chiodi di garofano

Categoria: Alimentazione
Tags: Chiodi di garofano, Spezie, Aromi, Cucina
...

Dal sapore intenso e aromatico, originario delle Molucche, isole indonesiane famose per la loro fiorente produzione di spezie, ma coltivato diffusamente in tutte le regioni tropicali, il chiodo di garofano è una spezia dalle molteplici proprietà benefiche.

Il nome della spezia deriva dalla sua forma, che ricorda quella di un chiodo arrugginito.

Le principali proprietà medicinali della spezia derivano dai composti attivi dell’olio essenziale, tra i quali spicca l’eugenolo.

La spezia ha proprietà antiossidanti e antitumorali, derivate proprio dall'azione della molecola attiva in grado di contrastare l'ossidazione lipidica e l’invecchiamento cellulare.

L’olio essenziale di garofano è un forte antisettico orale infatti viene utilizzato nella preparazione di dentifrici e collutori. Il chiodo di garofano viene anche utilizzato in medicina come rimedio per la gastrite e, proprio per la sua azione antisettica, riesce a contrastare l’azione del batterio Helicobacter pylori responsabile di diverse patologie a carico dello stomaco.

La spezia esercita un’azione stimolante sul sistema nervoso centrale, aiutando a ridurre la percezione di fatica e astenia.

Aggiungere un chiodo di garofano nella preparazione di puree a base di legumi oltre a rendere la pietanza più gustosa, ne faciliterà la digestione.

Inoltre, l’olio essenziale di chiodi di garofano non va applicato sulle gengive e sulla pelle poiché può risultare irritante.

Tagliare a metà un limone e conficcare qualche chiodo di garofano al suo interno è utile per contrastare la formazione di cattivi odori nel frigorifero.

Dieta Social Magazine n. 41 del 19/11/2020 | Editore: Media Share srl - Via Marco Polo 55 - Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 - Settimanale | ISSN 2724-3044